http://www.proacquaaustralia.com.au/ Italiano De

EN

Press - ProAcqua Group

 

 

A RUBA L'ACQUA DELLE FONTANE

MONTECCHIO/2. In sei mesi sono stati prelevati 288.930 litri. Risparmiate circa 130 mila bottiglie di plastica

Cittadini in fila per spillare l'acqua dalla fontana di piazza Duomo. A.F.
Consumi d'acqua triplicati alle fontane delle piazze Duomo e Don Milani.
L'estate torrida ha fatto schizzare all'insù i consumi nei distributori d'acqua naturale e gasata installati dal Comune. Da maggio ad agosto sono stati erogati circa 60 mila litri al mese contro i 20 mila registrati da febbraio ad aprile.
Non solo Caronte, Minosse e Cerbero hanno convinto molti castellani a rivolgersi alle fontane. Anche la spending review dei bilanci familiari ha sicuramente inciso sull'aumento di consumi, dal momento che il prezzo medio delle bottiglie acquistate è di circa 20 centesimi al litro mentre, invece, l'acqua del sindaco è di 5 centesimi.

Si è così calcolato che le famiglie castellane hanno risparmiato fin qui in totale 43 mila euro, oltre a circa 130.000 bottiglie di plastica. I castellani, dunque, hanno prelevato dalle fontane, in 171 giorni, 288.930 litri di acqua microfiltrata, refrigerata, liscia e gassata. A Montecchio il consumo è stato più alto con 155.578 litri, di cui il 55% frizzante. La fontana di Alte, invece, ha erogato 133.352 litri con il 59% di acqua con le bollicine. «Siamo molto soddisfatti delle case dell'acqua - afferma il sindaco Milena Cecchetto -, perché, proprio nei mesi estivi in cui l'acqua è più richiesta, hanno mostrato la loro funzionalità. I cittadini quest'estate si sono messi in fila per acquistare ad un prezzo davvero irrisorio l'acqua pubblica. La positività dei dati ci rende ancora più favorevoli ad individuare un terzo sito in città per un altro distributore». Risparmio in denaro, quindi, ma anche ambientale. «In quasi 6 mesi - prosegue l'assessore all'ambiente Gianfranco Trapula - il risparmio di Pet (la plastica) è stato di 192.620 chili. Mentre l'anidride carbonica risparmiata, per produzione e trasporto le bottiglie, è stata di 7.705 chili. I numeri in questo caso parlano chiaro di come il servizio sia non solo d'utilità per i cittadini e ma anche per l'ambiente». Oltre ad una terza fontana, si sta pensando anche a tessere personalizzate. Conferma Paolo Vivian di Ecoimpresa: «Siamo disponibili ad attivare migliorie tecniche al servizio adeguando la qualità: sostituendo le tessere magnetiche con nuove card personalizzate ed attivando i video per le informazioni». Il prossimo obiettivo sarà quello di superare i mille litri al giorno per fontana. Ad oggi la casa dell'acqua di piazza Duomo eroga 900 litri mentre ad Alte 700 litri

 

 



indice press    



Seguici su facebook Segui ProAcquaGroup su Twitter